Subcategories

Philip Ball, "H2O: Una biografia dell'acqua"

Posted By: TimMa
Philip Ball, "H2O: Una biografia dell'acqua"

Philip Ball, "H2O: Una biografia dell'acqua"
BUR | 2012 | ISBN: 8858630629 | Italian | EPUB/AZW3 | 433 pages | 1.7/2.1 MB

H2O è l'unica formula chimica che tutti conoscono. Ed è giusto che sia così: l'acqua è la sostanza più diffusa sulla Terra, ma è la condizione necessaria, la fonte, la matrice della vita. In tutti gli antichi miti della creazione, in principio era l'acqua: nella Bibbia 'lo spirito di Dio aleggiava sulle acque', nel Rgveda 'tutto era acqua indistinta'.
Il valore simbolico e mitico dell'acqua, vivissimo in tutte le culture, è tornato centrale nelle culture olistiche e in molte medicine alternative. Di solito, la descrizione scientifica non può fare altro che spazzare via ogni alone mitico da una sostanza, mostrandone la realtà nuda e poco attraente. Ma con l'acqua questo non accade: anche spogliata di ogni associazione simbolica con l'anima, con la vita, con la giovinezza, con la fertilità e la maternità, ridotta a un elemento chimico o a un fenomeno geologico, l'acqua continua a esercitare il suo fascino.
Per questo la sua biografia, tracciata con rigore scientifico e leggerezza di tocco da
Phil Ball, è così avvincente: dalla formazione degli atomi di idrogeno e ossigeno ai primordi dell'universo fino alla presenza dell'acqua nelle comete o nei pianeti e nei satelliti del Sistema Solare; dal diluvio primordiale di quattro miliardi di anni fa che originò gli oceani ai rischi ecologici che incombono sul prossimo futuro; dai diversi tipi di ghiaccio (almeno quattordici) all'enigma dell'acqua 'anomala', il mondo esplorato in “H2O”, riserva continue sorprese e sempre nuovi misteri da svelare.
Il viaggio che ci fa compiere Ball in questo libro tocca la storia della scienza, la mitologia e la religione, l'astronomia, la geologia, la chimica e la fisica classiche e le loro diramazioni più fantasiose, la biologia cellulare e l'ecologia, per offrirci, attraverso lo studio dell'acqua, una nuova prospettiva sulla vita e i suoi fondamenti.

Philip Ball (1962) è uno dei piú noti e apprezzati divulgatori di scienza al mondo.
Formatosi a Oxford e Bristol in chimica e fisica, ha lavorato per «Nature» per vent’anni e partecipa spesso a trasmissioni televisive. Vive a Londra, dove dirige anche la sua piccola compagnia teatrale, la Homunculus Theatre Company.
Tra i suoi libri tradotti in italiano ricordiamo Colore. Una biografia, H2O. Una biografia dell’acqua, Non è naturale. Creazione e procreazione tra mito e scienza, Al servizio del Reich. Come la fisica vendette l’anima a Hitler e L'invisibile.