Tags
Language
Tags

Arjun Appadurai - La vita sociale delle cose

Posted By: Karabas91
Arjun Appadurai - La vita sociale delle cose

Arjun Appadurai - La vita sociale delle cose
Italiano | 2021 | 478 pages | ISBN: 8855194461 | EPUB | 1,5 MB

Il significato che le persone attribuiscono agli oggetti deriva necessariamente dalle transazioni e dalle motivazioni umane, specialmente dal modo in cui gli oggetti stessi sono usati e fatti circolare. Concentrandosi sugli aspetti dello scambio che sono definiti culturalmente e sui processi di circolazione che vengono regolati socialmente, il volume illustra i modi in cui le persone trovano valore negli oggetti e come questi a loro volta diano valore alle relazioni sociali. Partendo dalla considerazione che anche le cose conducono una vita sociale, gli antropologi e gli storici che hanno contribuito alla stesura di quest’opera hanno esaminato le modalità in cui le cose sono vendute e commerciate in una molteplicità di ambienti sociali e culturali, passati e presenti. I loro saggi fanno così da ponte tra diverse discipline – dalla storia sociale all’antropologia culturale e all’economia – segnando una tappa fondamentale nella comprensione della vita economica e della sociologia della cultura.

Cultura. Dalla complessità all'impoverimento - Francesco Remotti

Posted By: Maroutan
Cultura. Dalla complessità all'impoverimento - Francesco Remotti

Cultura. Dalla complessità all'impoverimento - Francesco Remotti
Italiano | 2011 | 315 Pages | ISBN: 8842095877 | EPUB | 1.27 MB

L'uomo è principalmente un animale culturale, dipende da qualcosa che non è depositato nel Dna ma trasmesso attraverso le relazioni sociali. Per questo la cultura è sommamente precaria e non ereditabile. Da questo assunto prende avvio lo studio di Francesco Remotti per porre in luce la precarietà di base dei mondi culturali e la conseguente incompletezza di ogni realizzazione culturale. Precarietà e incompletezza possono tuttavia divenire oggetto di due opposti atteggiamenti: riconoscimento o, al contrario, occultamento…

Fine pasto: Il cibo che verrà - Vito Teti

Posted By: Maroutan
Fine pasto: Il cibo che verrà - Vito Teti

Fine pasto: Il cibo che verrà - Vito Teti
Italiano | 2015 | 161 Pages | ISBN: 8806225235 | EPUB | 230 KB

Il cibo sognato e desiderato come un'utopia dalle "pance vuote" della civiltà contadina è diventato la fonte di ossessioni, squilibri e nuove paure. Nel passaggio dal mondo della fame a quello del troppo pieno il senso del mangiare è mutato di pari passo al contenuto dei cibi, ai metodi produttivi e alle pratiche alimentari. Una trasformazione che riguarda la salute, il corpo, lo stare assieme, il rapporto con i luoghi, la costruzione dell'identità, il sacro. La perdita della frugalità è anche perdita di strumenti per comprendere il mondo di oggi…

L'arte della condivisione. Per un'ecologia dei beni comuni - AA.VV.

Posted By: Maroutan
L'arte della condivisione. Per un'ecologia dei beni comuni - AA.VV.

L'arte della condivisione. Per un'ecologia dei beni comuni - AA.VV.
Italiano | 2015 | 113 Pages | ISBN: 8851126844 | EPUB | 530 KB

In un momento in cui la crisi economica impone un ripensamento profondo del nostro vivere insieme, l'arte di condividere diviene una strategia importante e di grandissima attualità. Lo sharing - come la rete ci ha insegnato a chiamare la condivisione - diventa a tutti gli effetti un'opportunità per ridefinire il nostro presente, forse l'ultima possibilità che abbiamo per affrontarne le contraddizioni. Nel contributo del filologo e linguista Luca Serianni l'analisi della condivisione linguistica nel nostro paese prende l'avvio dal passato, dall'"italiano pidocchiale" del XVI secolo. Radicata nel presente è invece l'idea di una rivendicazione etica dell'Europa immaginata da Marco Aime…

Anne De Pomereu - Elogio della memoria

Posted By: Karabas91
Anne De Pomereu - Elogio della memoria

Anne De Pomereu - Elogio della memoria
Italiano | 2021 | 239 pages | ISBN: 8804717513 | EPUB | 2,1 MB

Perdete le chiavi, dimenticate i compleanni o il titolo dell'ultimo film appena visto che tanto vi ha appassionato? La vostra memoria è un vero colabrodo. Ma, forse non lo sapevate, potrebbe essere una buona notizia, perché proprio come un colino la vostra memoria è capace al tempo stesso di trattenere l'essenziale lasciando scivolare via tutto il resto. Sebbene dall'invenzione della scrittura, della stampa, fino alla rivoluzione digitale, la tendenza a delegare a supporti esterni abbia compromesso la nostra capacità di memorizzare, la memoria non è una funzione cognitiva obsoleta di cui presto potremo fare a meno. Oggi più che mai, per non subire passivamente il flusso incessante di informazioni disponibili sui nostri cellulari e computer e selezionare in modo intelligente quelle importanti, abbiamo bisogno di potenziare le tecniche mnemoniche…

Edgar Morin - I ricordi mi vengono incontro

Posted By: Karabas91
Edgar Morin - I ricordi mi vengono incontro

Edgar Morin - I ricordi mi vengono incontro
Italiano | 2021 | 736 pages | ISBN: 8832852195 | EPUB | 2,6 MB

Edgar Morin, nato nel 1921, ha scelto di riunire qui tutti i ricordi riaffiorati alla sua memoria che, a 99 anni, è rimasta intatta e gli permette di dispiegare davanti a noi l'epopea viva e caleidoscopica di un uomo che ha attraversato i grandi eventi del XX secolo e che continua a occuparsi con brio e acume di quanto accade nel nuovo millennio. Nel libro la grande storia è punteggiata degli episodi di una vita traboccante di viaggi, incontri con persone affascinanti, in cui l'amicizia e l'amore rivestono un ruolo centrale. Edgar Morin è il "filosofo della complessità". Ma è noto e apprezzato in tutto il mondo, dall'Africa all'Asia all'America Latina, anche per la sua capacità di enunciare pensieri complessi con una semplicità e una piacevolezza uniche. "Questi ricordi non sono emersi in ordine cronologico, come avviene di solito nelle Memorie. Mi sono venuti incontro a seconda dell'ispirazione e delle circostanze. Interpellandosi reciprocamente, alcuni ne hanno fatto scaturire altri dall'oblio."

Bambini. Un manifesto politico - Matteo Meschiari

Posted By: Maroutan
Bambini. Un manifesto politico - Matteo Meschiari

Bambini. Un manifesto politico - Matteo Meschiari
Italiano | 2018 | 100 Pages | ISBN: 8899554293 | EPUB | 6.9 MB

Perché bambini? Perché è tempo di svegliarsi. Perché per disinnescare la forza eversiva dell’infanzia, la biopolitica famigliare e sociale non si limita a intervenire in età scolare e prescolare, ma risale alle fasi precoci: svezzamento, parto, gravidanza. Assimilato a un pet da investire di cure, deresponsabilizzato rispetto a corpo, alterità e ambiente, iperresponsabilizzato come un piccolo adulto, il bambino è onnipresente a livello mediatico ma è il perenne assente politico. La delega elettorale scoraggia la partecipazione diretta, i guru dell’azione paralizzano l’individuo con macroproblemi inaffrontabili…

Alessia Di Eugenio - La cultura della divorazione

Posted By: Karabas91
Alessia Di Eugenio - La cultura della divorazione

Alessia Di Eugenio - La cultura della divorazione
Italiano | 2021 | 216 pages | ISBN: 8857577473 | EPUB | 0,3 MB

Letture, interpretazioni critiche e appropriazioni artistiche dell'Antropofagia culturale sono avvenute, incessantemente, a partire dalla riscoperta delle opere di Oswald de Andrade e del suo celebre Manifesto Antropófago (1928). Partendo dalla constatazione delle ambiguità costruite tra le letture dell'Antropofagia e le principali immagini interpretative che hanno generato miti e stereotipi sul Brasile, sono state indagate le numerosissime appropriazioni artistiche e teoriche della metafora antropofagica – dal Tropicalismo alle più recenti applicazioni psicanalitiche – per comprendere come l'Antropofagia si sia trasformata e che cosa abbia significato e prodotto nel contesto politico e culturale del Brasile contemporaneo.

Helmut Plessner - I gradi dell'organico e l'uomo. Introduzione all'antropologia filosofica

Posted By: Karabas91
Helmut Plessner - I gradi dell'organico e l'uomo. Introduzione all'antropologia filosofica

Helmut Plessner - I gradi dell'organico e l'uomo. Introduzione all'antropologia filosofica
Italiano | 2021 | 383 pages | ASIN: B0999P8KXS | EPUB | 1,4 MB

Scritto sotto l’impulso «delle profonde tensioni allora esistenti fra scienze della natura e filosofia», I gradi dell’organico e l’uomo (1928) si avventura in una grandiosa impresa di pensiero: «afferrare da un unico punto di vista la graduazione del mondo organico», ossia identificare la «logica della forma vivente» – vegetale, animale e umana – rispetto all’inanimato. La formulazione-chiave a cui perviene Helmuth Plessner è la sostanziale eccentricità dell’uomo all’interno del vivente. Unico tra gli esseri a distanziarsi dall’ambiente e dagli istinti, per compensare questo squilibrio costitutivo e garantirsi una specifica forma di esistenza deve ricorrere all’«aiuto delle cose extranaturali, che scaturiscono dal suo creare». Insomma, l’uomo «è per natura artificiale». Un’idea che risuonerà a lungo nell’antropologia filosofica del Novecento.

Edgar Morin - Sul cinema. Un'arte della complessità

Posted By: Karabas91
Edgar Morin - Sul cinema. Un'arte della complessità

Edgar Morin - Sul cinema. Un'arte della complessità
Italiano | 2021 | 290 pages | ISBN: 8832853396 | EPUB | 2,2 MB

“Nelle ricerche sul cinema – scrive l’autore – ho tentato di estendere il tipo di indagine condotta nei miei libri” sulla complessità del mondo e dell’essere umano. Ma come può il progenitore dei media audiovisivi alimentare una simile esplorazione? Il cinema di Edgar Morin è un medium capace di far luce sull’uomo e sulla società. In questi scritti incisivi e affascinanti, Morin analizza le mitologie del mondo contemporaneo. Nella sua teoria, in cui il cinema appare in tensione tra tecnica e magia, arte e industria, standardizzazione e creatività, individui e comunità, lo spettatore diviene il perno di un’esperienza concreta del tempo e della storia. I testi inediti, qui recuperati e organizzati, costituiscono perciò un punto di riferimento rilevante nell’ambito delle ricerche sul cinema, i media, l’estetica, la cultura e la conoscenza, intesi come dimensioni fondamentali dell’umano.

Roberta Bonetti - Etnografie in bottiglia

Posted By: Karabas91
Roberta Bonetti - Etnografie in bottiglia

Roberta Bonetti - Etnografie in bottiglia
Italiano | 2019 | 336 pages | ISBN: 8883539397 | EPUB | 5,5 MB

Il volume, attraverso un caso di ricerca-azione, illustra i temi dell’etnografia della scuola, dell’approccio interdisciplinare all’educazione alla complessità e allo sviluppo delle competenze individuali, e offre strumenti teorici e metodologici per affrontare le questioni della diversità e dei processi interculturali, così centrali nella scuola di oggi. Con preciso riferimento alla recente normativa ministeriale, il volume intende servire da strumento di formazione per i docenti di tutte le classi di insegnamento, fornendo conoscenze e competenze metodologiche per la promozione della cittadinanza attiva e dell’interculturalità come esperienza di relazione..

Annibale Salsa - Un'estate in alpeggio

Posted By: Karabas91
Annibale Salsa - Un'estate in alpeggio

Annibale Salsa - Un'estate in alpeggio
Italiano | 2021 | 128 pages | ISBN: 8833315649 | EPUB | 0,9 MB

«Sono partito là dove nascono le Alpi, al confine tra Piemonte e Liguria, in un luogo familiare, circondato da gente a me conosciuta, più di sessant'anni fa. Sono partito con un piccolo zaino, otto mucche e l'idea che raggiungere la montagna avrebbe significato conquistare il mondo». La montagna, per quel bambino di nome Annibale Salsa, ha la forma di un alpeggio e si chiama Conca del Prel. Lassù trascorre la prima di tante estati in compagnia dei malgari e dei ritmi sempre uguali della mungitura, del pascolo delle bovine, dei pasti consumati nel silenzio di un prato o la sera davanti al fuoco. Impara come nascono formaggi che danno il loro nome a vallate e montagne; prova paure ancestrali - quella del temporale più di tutte - e sente crescere dentro di sé il legame con un mondo che diventerà il centro della sua vita e della sua professione di antropologo..

Disabitare. Antropologie dello spazio domestico - Matteo Meschiari

Posted By: Maroutan
Disabitare. Antropologie dello spazio domestico - Matteo Meschiari

Disabitare. Antropologie dello spazio domestico - Matteo Meschiari
Italiano | 2018 | 168 Pages | ISBN: 8883538250 | EPUB | 6.56 MB

Per due milioni di anni abbiamo vissuto a contatto con il fuori, non nel buio delle grotte, ma in luoghi intermedi tra il chiuso e l'aperto: spalle alla roccia, occhi nella natia valle. Pochi secoli di civiltà industriale e di urbanesimo soffocante ci hanno abituati a vivere in scatole da scarpe. Tutto l'abitare va ripensato da qui, dalla constatazione che eravamo fatti per praterie e foreste, che ci piaceva e ancora ci piace vivere all'aperto, che facevamo case temporanee, leggere, che avevamo di meno e immaginavamo di più…

Jacopo Favi - Invecchiare. Prospettive antropologiche

Posted By: Karabas91
Jacopo Favi - Invecchiare. Prospettive antropologiche

Jacopo Favi - Invecchiare. Prospettive antropologiche
Italiano | 2021 | 210 pages | ISBN: 8855194321 | EPUB | 1,5 MB

I contributi presentati in questo volume forniscono delle coordinate introduttive per affrontare il campo di studi sui processi d'invecchiamento, rimasto finora marginale all'interno del dibattito antropologico. E offrono al lettore strumenti metodologici e concetti teorici per approfondire tanto le diverse costruzioni dell'anzianità, quanto le continue riorganizzazioni della società e dei valori che la legittimano. Dai casi etnografici scelti, emerge la capacità degli anziani di adattarsi a nuovi rapporti di forza e a nuovi significati di rispetto e autorità, nonché il loro ruolo attivo in queste trasformazioni, invalidando lo stereotipo che vede gli anziani come meri soggetti passivi sia nella sfera privata che in quella pubblica.

Tim Ingold - Antropologia

Posted By: Karabas91
Tim Ingold - Antropologia

Tim Ingold - Antropologia
Italiano | 2020 | 110 pages | ISBN: 8855191012 | EPUB | 1 MB

L’umanità si trova a un bivio. Le crescenti disuguaglianze, l’acuirsi della violenza a livello politico, i fondamentalismi in conflitto e una crisi ambientale di proporzioni planetarie rappresentano l’attuale scenario cui far fronte. Come modellare un mondo che abbia spazio per tutti, incluse le generazioni future? Quali le possibilità per un vivere collettivo? A queste urgenti questioni cerca di rispondere l’antropologia, mettendo in campo la saggezza e l’esperienza delle persone, indipendentemente da background e percorsi di vita. L’autore ripercorre le tappe di sviluppo di questo campo di studi; nato per supportare gli ideali del progresso, crollato tra le rovine della guerra e del colonialismo, rinasce oggi come disciplina della speranza, destinata ad assumere un ruolo centrale nel dibattito sulle impellenti questioni intellettuali, etiche e politiche contemporanee. Con appassionate argomentazioni, Tim Ingold dimostra perché l’antropologia è importante per tutti noi.